Le parole (e i concetti) proibiti dall’Accademia Calcio Archi: Nemico

La squadra avversaria non è mai il nostro nemico, piuttosto il concorrente o rivale. la parola nemico ha un riflesso negativo nella sfera emotiva dei giovani calciatori. si è rivali in campo, ma sempre rispettando solennemente valori quali lealtà e disciplina verso tutti, dentro e fuori il campo. Si è uomini prima che calciatori.

Precedente La filosofia di gioco dall'Accademia Calcio Archi: gioco reattivo Successivo Vicini a Sinisa Mihajlovic